Castello Gamba
  • Castello Gamba

    Castelli e torri

Castello Gamba

Località: Châtillon

  • Da ottobre a marzo:
    dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal martedì alla domenica
  • Da aprile a settembre:
    dalle 9.00 alle 19.00, tutti i giorni

Giornate speciali:

  • Martedì 8 marzo 2022 – Festa delle Donne – ingresso ridotto per tutte le donne
  • Sabato 19 marzo 2022- Festa del Papà – ingresso ridotto per i papà accompagnati da figli
  • Venerdì 8 maggio 2022 – Festa della Mamma – ingresso ridotto per le mamme accompagnate da figli
  • Mercoledì 18 maggio 2022 – Giornata internazionale Musei – ingresso ridotto a tutti i visitatori paganti intero
  • Domenica 2 ottobre 2022 – Festa dei Nonni – ingresso ridotto per i nonni accompagnati da nipoti
  • Domenica 9 ottobre 2022 – Giornata FAMU (famiglie al museo) – ingresso ridotto a tutti i visitatori paganti intero
  • Lunedì 31 ottobre 2022 apertura straordinaria

Info in loco per visite guidate, laboratori didattici e altre attività culturali organizzate nel sito.

Gli orari sono soggetti a variazioni: si consiglia di verificarli contattando il numero telefonico riportato nella sezione “Contatti”.

Ingresso intero € 5,00

Ridotto: € 3,00 (comitive di almeno 25 persone paganti, studenti universitari, convenzioni specifiche)

Gratuito:

  • bambini e ragazzi fino a 25 anni compiuti
  • soggetti portatori di handicap in possesso della certificazione di cui alla legge 104/92 e loro accompagnatori
  • insegnanti e accompagnatori di scolaresche, in proporzione di 1 ogni 10 alunni.
  • possessori dell’Abbonamento Musei Piemonte e Lombardia.

Attività e visite guidate per adulti € 8,00 per la prima, € 5,00 per le seguenti (ingresso incluso)

Visita guidata per adulti (riduzione per gruppi) € 6,00

Attività didattiche per famiglie – adulto accompagnatore (comprensivo di ingresso al castello) € 5,00

Attività didattiche per bambini (dai 3 ai 18 anni) € 3,00 (ingresso incluso)

Possibilità di acquistare abbonamenti per la visita di diversi siti direttamente presso la biglietteria del castello.

Ingresso al parco gratuito.

  • Obbligo di indossare la mascherina chirurgica, fatta salva la possibilità di utilizzare la mascherina FFP2
  • consigliati la prenotazione e l’acquisto dei biglietti on-line sulla piattaforma “MiDA”.https://www.midaticket.it/eventi/castello-gamba
  • rispetto della distanza di sicurezza di 1 metro
  • divieto di portare zaini o borse ingombranti all’interno

Visita libera

Disabili: accessibile.

Foto e video: è possibile effettuare riprese fotografiche e video, ad uso privato e senza fini di lucro, con dispositivi privi di flash e stativo. Non è permesso l’utilizzo di aste per selfie. L’uso di scatti e riprese a scopo pubblicitario, di stampa o commerciale è consentito solo previa autorizzazione.

Animali: all’interno del monumento è permesso l’accesso di animali di piccola taglia unicamente se tenuti in braccio o inseriti in trasportino a mano.

Parco: accesso libero tutto l’anno.

Contatti

Prenota e acquista i tuoi biglietti online

Il castello
Fu edificato nei primi anni del ‘900 su progetto dell’Ingegner Carlo Saroldi, per volere di Charles Maurice Gamba, marito di Angélique d’Entrèves, figlia del conte Christin d’Entrèves. Dal 1982 è proprietà della Regione autonoma Valle d’Aosta.

La collezione di arte moderna e contemporanea
Dopo un importante intervento di restauro, oggi il castello ospita un percorso espositivo che si snoda attraverso 13 sale, in cui sono esposte oltre 150 opere tra dipinti, sculture, installazioni, raccolte grafiche e fotografiche, appartenenti ad una collezione regionale che va dalla fine dell’Ottocento fino ai nostri giorni.
A fianco delle opere dei maestri del ‘900 tra le quali sculture di Martini, Mastroianni, Manzù, Arnaldo e Giò Pomodoro e dipinti di Casorati, De Pisis, Carrà, Guttuso, la collezione documenta la produzione figurativa italiana della seconda metà del secolo sino ad esponenti della ricerca contemporanea come Schifano, Baruchello, Rama, Mainolfi.
Un’ampia scelta di opere testimonia inoltre con varietà i movimenti che hanno animato la scena artistica italiana negli ultimi 25 anni: sono rappresentati ad esempio l’Informale, l’Astrattismo geometrico, la Transavanguardia e la Pop Art. Particolare rilievo è dato al territorio valdostano attraverso l’attività degli artisti locali, o attivi nella Valle su committenza regionale.

Da visitare sia per l’apprendimento sia per lo svago, l’esposizione offre una serie di servizi pensati per avvicinare diverse fasce di visitatori (famiglie, adulti, scuole, bambini, giovani) all’arte moderna e contemporanea attraverso attività di laboratorio, visite guidate ed eventi.

Guarda il video con una selezione delle opere esposte.

Il parco
Il castello è circondato da un parco all’inglese che si estende su una superficie totale di 50.400 metri quadrati, dove vivono circa centocinquanta alberi di specie diverse. Al suo interno si trovano tre alberi monumentali: la Sequoia gigante della California, il Cipresso calvo e lo Spino di Giuda.

Vedi anche