• CAMMINO BALTEO

    viaggio senza tempo

  • Cammino Balteo

    Tappe

    scopri tutti i dettagli del percorso

    vai alla pagina
  • Cammino Balteo

    Cultura

    emozioni al cospetto della storia

    vai alla pagina
  • Cammino Balteo

    Natura

    natura da vivere in tutte le stagioni

    vai alla pagina
  • Cammino Balteo

    Esperienze

    emozioni da ricordare: incontri, colori, sapori

    vai alla pagina
  • Cammino Balteo

    Sport

    non solo trekking

    vai alla pagina

Cammino Balteo

Un itinerario escursionistico circolare di quasi 350 km che attraversa oltre 40 comuni della Valle d'Aosta, per lo più a media e bassa quota.

Un viaggio nel cuore del territorio dove la storia ha lasciato segni evidenti, importanti siti archeologici e imponenti castelli, ma anche un'occasione per scoprire l’architettura dei villaggi, tradizioni locali ancora vive e radicate e anche il paesaggio rurale, in cui si alternano boschi, pascoli e vigneti.

Un cammino che si presta a diverse declinazioni tematiche e stagionali, modulabili in base agli interessi e al tempo a disposizione.

Scopri i dettagli sul percorso e tutte le tappe

Il percorso

tutte le tappe

In evidenza

Lungo il percorso, inviti alla sosta.

Forte di Bard

Imponente fortezza ottocentesca lungo la tappa 23, è oggi un centro culturale che ospita vari musei, tra i quali il museo delle Alpi, e importanti mostre temporanee.

I ponti di Pontboset

Alla scoperta di ponti e antiche case nella valle di Champorcher (tappe 22-23), dove agili mulattiere attraversano i villaggi all'ombra dei castagni. 

Lago di Villa

Riserva naturale a Challand-Saint-Victor: un'oasi di tranquillità alla portata di tutti lungo la tappa 6. Vicino al lago si trovano i ruderi del castello di Villa, il più antico maniero della nobile famiglia degli Challant.

Ponte-acquedotto di Pont d'Ael

L'ardito ponte-acquedotto di Pont d'Ael, lungo la tappa 17, è alto 52 metri e supera con una sola arcata il torrente Grand-Eyvia.

Lago di Lod

Ad Antey-Saint-André, un grazioso specchio d’acqua invita alla sosta lungo la tappa 8, che va da Verrayes a La Magdeleine.

Santuario di Machaby

Sopra ad Arnad, lungo la tappa 4, un antico santuario dedicato alla Madonna delle Nevi. Offrono ospitalità un ostello realizzato in un forte del XVII secolo e un agriturismo che propone merende a base di prodotti locali.