Pontboset
  • Pontboset

    Località

Pontboset

Pontboset è costituito da tanti piccoli villaggi sparsi lungo la media valle di Champorcher. E’ attraversato dall’impetuoso torrente Ayasse che, nel corso dei millenni, ha scavato gole profonde e selvagge, creando scorci molto suggestivi. La confluenza con altri due torrenti laterali, il Brenve e la Manda, ha reso necessaria la costruzione di numerosi ponti, che hanno dato il nome alla località e che contraddistinguono in modo peculiare il suo territorio.

COSA VEDERE
La Chiesa parrocchiale di San Grato: si trova all’entrata del borgo di Pontboset e vi si possono ammirare l’altare i gli affreschi.
Il Santuario di Retempio: è una cappella dedicata a Nostra Signora della Visitazione e a San Rocco. Raggiungibile con circa due ore di cammino, è visitabile in occasione delle processioni che vi si svolgono nel periodo estivo.

NATURA E SPORT
Per le sue caratteristiche morfologiche e la purezza delle sue acque, Pontboset è una zona rinomata per la pesca alla trota fario; vi si può praticare l’attività di kayak lungo il torrente Ayasse e di canyoning nelle acque del torrente Brenve.
A Pontboset si trova un tratto del percorso degli orridi: con una breve passeggiata si può raggiungere l’orrido di Ratus, che può essere osservato nella parte bassa, partendo da Frontières, oppure nella parte alta, seguendo le indicazioni che si trovano nel capoluogo di Pontboset.
Escursioni più impegnative permettono di raggiungere il santuario di Retempio, che gode di una spettacolare vista sulla catena del Monte Rosa e sul Cervino, oppure il villaggio di Crest, recentemente ristrutturato e tappa dell’Alta Via n. 2.
In località Terrisse, gli appassionati di free-climbing possono trovare un’interessante palestra di roccia.

FESTE E TRADIZIONI
Processioni al Santuario di Retempio: si svolgono tutti gli anni il 2 luglio, giorno della celebrazione di Nostra Signora della Visitazione, ed il 16 agosto, in occasione della festa di San Rocco. In entrambe si parte di primo mattino dalla chiesa parrocchiale per raggiungere in processione il santuario.
Sagra del santset: a dicembre una cena itinerante nel borgo del capoluogo propone il “salame di patate” (santset) e altre specialità locali con musica e varie animazioni.

PER I PIÙ PICCOLI
La passeggiata dei sei ponti è un percorso non troppo impegnativo che attraversa in più punti i tre torrenti del paese, creando così la necessità di attraversare ben sei ponti. L’itinerario parte dal centro di Pontboset per ritornare poi allo stesso punto.

IDENTIKIT
Altitudine: 780 m
Abitanti: 170
Come arrivare con i mezzi pubblici: Pontboset è raggiungibile in autobus con la linea “Pont-Saint-Martin – Aosta” o la circolare “Carema-Montjovet” fino a Hône e poi prendendo l’autobus della linea “Champorcher – Verrès – Pont-Saint-Martin (orari su VITA Group, tenendo conto che solo alcune corse per Champorcher partono da Pont-Saint-Martin).

N.B.: queste informazioni non sono direttamente collegate al percorso Cammino Balteo ma contribuiscono all'offerta turistica complessiva della regione Valle d'Aosta.