Museo etnografico Maison Bruil - Maison de l'alimentation
  • Museo etnografico Maison Bruil - Maison de l'alimentation

    Musei

Museo etnografico Maison Bruil - Maison de l'alimentation

Località: Introd

Estate 2022

giugno-luglio e agosto
orario: 10:30 – 12:30 e 13:00 – 18:00
chiuso il martedì

Possibilità di visite su prenotazione per gruppi.

Ridotto: fino a 14 anni e persone disabili

Gratuito: bambini fino a 6 anni compiuti

Sconti per possessori di Carta Amico di Cogne, soci e familiari Touring Club Italiano, accompagnatori di soci Touring Club Junior e possessori di biglietto d’ingresso a Parc Animalier d’Introd, Forte di Bard, M.A.V.

Prenota la tua visita qui

La visita del sito è inclusa nel biglietto cumulativo Fondation Grand Paradis (€ 8,00 intero, € 4,00 ridotto), valido un anno dalla data di emissione per la visita dei siti gestiti dalla Fondation Grand Paradis

Contatti

Maison Bruil, in località Ville Dessus di Introd, è uno dei maggiori esempi dell’architettura rurale del Gran Paradiso.
Si caratterizza come un’antica casa rurale a funzioni concentrate: tutti gli spazi necessari alla sopravvivenza di persone e animali erano infatti raggruppati sotto un unico tetto.
La forma attuale è frutto di una evoluzione architettonica complessa databile tra il 1680 ed il 1856, periodo in cui diversi corpi di fabbrica si sono fusi a formare un unico nucleo.
La visita si snoda su tre piani fra i vari ambienti tipici della casa tradizionale e riportati con un restauro alla loro funzione originaria. La “crotta”, la ghiacciaia naturale, il “crotteun”, il “peillo”, le zone di essiccazione e il solaio sono alcuni degli spazi a disposizione del pubblico che voglia approfondire la propria conoscenza sull’architettura tradizionale.

La mostra

“Maison de l’alimentation – Conservare il ricordo… ricordarsi per conservare”

Nella casa è stata allestita l’esposizione Conserver le souvenir…se souvenir pour conserver, che ha l’obiettivo di far conoscere i prodotti tradizionali e l’evoluzione delle tecniche conservative nel corso dei secoli. L’allestimento dei diversi ambienti delle abitazioni di un tempo fornisce lo spunto per approfondimenti sul tema dell’alimentazione tradizionale, con testimonianze in dialetto e riproduzioni interattive. In Maison Bruil è possibile ritrovare esempi di metodi di conservazione dei cibi adottati dalla popolazione locale nei tempi addietro, quali la salatura, l’essicazione, l’isolamento dall’aria, il freddo e molti altri ancora presentati in maniera fedele nei vari spazi del museo.

L’Atelier du Goût

All’interno del museo è presente uno spazio speciale: l’Atelier du Goût, una vetrina sui prodotti dell’Espace Grand Paradis, zona che si colloca ai piedi del Gran Paradiso. In particolare vengono messi in primo piano le tecniche ed il contesto culturale in cui nascono i prodotti della tradizione valdostana.
L’Atelier du Goût fornisce una risposta alla crescente richiesta di attenzione verso le tematiche legate all’alimentazione e ai prodotti agroalimentari di qualità; ciò avviene grazie all’impiego della sfera sensoriale quale strumento di conoscenza, con un approccio diretto alle forme, agli odori, ai sapori e con la possibilità di conoscere tramite degustazioni di prodotti dell’enogastronomia valdostana, organizzate occasionalmente o su prenotazione, i veri protagonisti della specificità della produzione locale: gli agricoltori, i casari, i vigneron e gli artigiani.

Visita alla Latteria di Les Villes-Dessus
Questo edificio fu costruito su dei terreni acquistati dagli abitanti dei villaggi di Les Villes-Dessus e di Norat al fine di «construire une maison pour la laiterie sociale des Villes dessus et chambres pour écoles». Ogni famiglia contribuì con una quota proporzionale al numero di mucche possedute. Realizzata tra il 1913 ed il 1914, la latteria disponeva di una cantina per la stagionatura dei formaggi ed era dotata di una turbina ad acqua collegata alla zangola e alimentata da un’antica sorgente.
Il primo piano ospitava la camera del fruitier e una stanza destinata alla scuola del villaggio. La latteria funzionò ininterrottamente fino alla metà degli anni ’80. Ristrutturata nell’ambito del progetto europeo Alcotra 2007/2013 n° 85 «traditions actuelles», la latteria è divenuta un centro ludico e interattivo dedicato alla scoperta della tradizionale filiera del latte, pensato in particolare per le scolaresche e per i giovani accompagnati dalle famiglie.
La latteria è visitabile in occasione di eventi e giornate speciali o su prenotazione per gruppi.

Un ulteriore spazio all’interno di Maison Bruil è dedicato alla vendita e alla promozione dei prodotti tipici della Valle d’Aosta accuratamente selezionati e presentati nel portale www.tascapan.com*

Vedi anche

Architettura
Abitazioni ristrutturate

Les Combes d’Introd

Introd

Il villaggio di Les Combes sovrasta il comune di Arvier, ma fa parte del comune di Introd.

Sorge in una radura in dolce pendenza, dedicata all’agropastoralismo, al grano e ai fieni ed è attraversato dall’itinerario escursionistico Cammino Balteo.

L’ …