• Castello di Ussel

    Castelli e torri

Castello di Ussel

Località: Châtillon

Aperto il sabato e la domenica nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2021 e tutti i giorni del mese di agosto 2021.

Orari di apertura: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00

  • Ingresso con visita guidata € 8,00
  • Ingresso con visita guidata con figuranti in costume € 10,00
    per un tuffo nel ‘500 – ‘600 nel pomeriggio dei giorni seguenti:
    - Luglio 17 – 18 / 24 – 25 / 31
    - Agosto 1° / 6 – 7 – 8 / 14 – 15 – 16 / 21 – 22 / 27 – 28 – 29
    - Settembre 11 – 12 / 19 / 26
    - Ottobre 3 / 10 / 17 / 24 / 31
  • Eventi speciali: Ingresso con visita guidata e degustazione medioevale con animazione dal vivo (orario 17.30-21.30) nei giorni 16 e 30 luglio / 13 e 20 agosto € 8,00 + € 10,00

Pagamento in loco. Ingresso gratuito per i bambini sotto i 12 anni, se accompagnati da un adulto.

Dal 6 agosto 2021 (rif. D.L. 23 luglio 2021) è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un documento di identità per accedere a tutti i luoghi di cultura.
Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.
Per maggiori informazioni sulle modalità per ottenere il Green Pass consultare il sito www.dgc.gov.it

Sito non accessibile ai disabili.

Prenotazione obbligatoria.
Ingresso ogni ora con massimo 15 visitatori.

A seguito dell’emergenza sanitaria covid-19 si ricorda l’obbligo di mascherina indossata e di mantenimento delle distanze di sicurezza

Informazioni e prenotazioni: telefonare al n. +39 389 1870539 oppure scrivere una mail a chatillonprenotazioni@gmail.com

Contatti

Il castello di Ussel, posto su un evidente e scosceso promontorio, incombe da sud sull’abitato di Châtillon.
Costruito da Ebalo di Challant verso la metà del XIV secolo (dato confermato dall’analisi dendrocronologica), il Castello di Ussel rappresenta una svolta nell’architettura militare valdostana. Siamo infatti in presenza del primo esempio in Valle d’Aosta di castello monoblocco, ultima fase evolutiva del castello medievale, che segna il passaggio tra il contemporaneo castello di Fénis e le rigide forme di quello di Verrès.

Dopo essere passato più volte dagli Challant ai Savoia e viceversa, il castello venne utilizzato come prigione, fino al completo abbandono. Nel 1983 il barone Marcel Bich, dopo aver acquistato il castello dalla famiglia Passerin d’Entrèves, erede degli Challant, lo donò alla Regione, che ha provveduto al restauro e lo ha adibito a sede espositiva.

A pianta rettangolare di notevoli dimensioni, il castello presenta all’esterno una buona muratura con una fascia sommitale di archetti ciechi, assenti sul lato nord, e bellissime bifore, tutte diverse tra loro, con decorazioni floreali e geometriche. Agli angoli del lato sud (verso la montagna) si trovano due torrette cilindriche aggettanti, in origine collegate tra loro da un camminamento di ronda protetto da una merlatura. Sempre a sud, si trovava anche l’ingresso, sormontato da una caditoia. Il lato nord, che guarda verso Châtillon, presenta due torri quadrangolari leggermente sporgenti, tra le quali, al centro, si eleva il mastio, elemento simbolico della potenza del feudatario. All’interno rimangono i monumentali camini con grandi mensole, posizionati su una medesima linea ascendente in modo da sfruttare un’unica canna fumaria, nonché tracce delle scale e delle divisioni in piani.

Prima del restauro il maniero era pressoché ridotto allo stato di rudere, ma una puntuale indagine archeologica ha permesso di individuare e riproporre la reintegrazione delle lacune. Affiancato alle merlature, è stato attrezzato un percorso pedonale molto suggestivo, dal quale il visitatore può ammirare la piana di Châtillon ed i suoi edifici storici.

Tipologie di visita con prenotazione obbligatoria:

  • Ingresso con visita guidata
  • Ingresso pomeridiano con visita guidata con figuranti in costume (in alcuni giorni definiti)

Calendario delle visite guidate durante l’estate 2021

Vedi anche

Itinerari culturali
Châtillon - Castello di Ussel

Il fascino e l’eleganza dei castelli della Valle centrale

** Valle d'Aosta **

Come: in auto.

Durata consigliata: due giornate.

Periodo consigliato: tutto l’anno.

Lunghezza: 43 km circa.

Un percorso dedicato alla scoperta della media valle dove i vigneti e i castagneti incorniciano antiche dimore e castelli da fiaba. …