• Court de Bard

Court de Bard

Località: La Salle

Itinerario di media lunghezza che mette in risalto tutte le emozioni che si possono provare con le racchette da neve, stupenda la vista sul Monte Bianco.

Dati tecnici

Percorso

Procedere lungo la strada poderale che conduce agli alpeggi. Attraversare i pascoli di Challancin e, con tre ampi tornanti portarsi si porta all’altezza degli alpeggi di Ponteilles. Continuare lungo la strada e dopo circa 150m si incontra il bivio per il Col de Bard: svoltare a destra non prima di aver dato un’occhiata al panorama sul Monte Bianco.
Risalire la pista poderale che si inoltra nella folta abetaia e raggiungere Arpilles: da qui diparte un sentiero che si inoltra a mezza costa nel bosco. Dopo un primo tratto abbastanza dolce, si inizia a risalire il crinale spartiacque con la comba di Vertosan; procedere nel bosco molto fitto dal quale ogni tanto si aprono interessanti squarci panoramici sulle cime che sovrastano l’envers di Morgex: dal Mont Paramont al Mont Crammont. Superata una radura, dalla quale partono altre tracce che puntano sul vertice del crinale che porta alla Punta Fetita, si prosegue sempre a mezza costa rientrando nel bosco. Dopo circa 15 minuti la traccia diventa più ripida e, con qualche tornante, prende quota. Successivamente si riprende a marciare senza eccessiva salita e, dopo 1h30’, si raggiunge il Col de Bard: da quassù si può osservare la sottostante Comba di Vertosan. Trascurare il sentiero per la Punta Fetita e proseguire verso destra puntando verso il Court de Bard in un ambiente veramente suggestivo. Si procede dapprima in leggera discesa e poi con una dolce salita verso la nostra meta: il panorama verso le cime circostanti è notevole, dalla Grivola al massiccio del Monte Bianco. Dopo circa mezzora di idillio si raggiunge la tozza cima del Court de Bard (2261m).

Durata andata

2h15

Durata ritorno

1h20

Periodo consigliato

dal 01/01 a 31/03

Difficoltà

E - Escursionistico

Dislivello

614 mt.

N.B.: queste informazioni non sono direttamente collegate al percorso Cammino Balteo ma contribuiscono all'offerta turistica complessiva della regione Valle d'Aosta.