Museo Alpino Duca degli Abruzzi
  • Museo Alpino Duca degli Abruzzi

    Musei

Museo Alpino Duca degli Abruzzi

Località: Courmayeur

novembre 2022
venerdì, sabato e domenica dalle ore 9:00 alle ore 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00
il museo è chiuso il 24 novembre

dal 25 novembre al 30 aprile 2022
dal giovedì al martedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00
chiuso il mercoledì

  • Ingresso intero: € 5,00
  • Bambini 6/14 anni, over 65 e gruppi di minimo 20 persone: € 3,00

Ingresso consentito ad un massimo di 10 persone per volta.

Contatti

Il museo fu voluto ed iniziato da Luigi Amedeo di Savoia e venne inaugurato nel 1929.
In occasione dei 150 anni di fondazione della Società Guide Alpine di Courmayeur, la più antica d’Italia, nata nel 1850, e del restauro conservativo della storica casa delle Guide, il Museo Alpino Duca degli Abruzzi è stato completamente rinnovato nei locali per ospitare un nuovo suggestivo allestimento, capace di ripercorrere la storia della professione delle guide sin dagli esordi.

Il piano terra è dedicato ai pionieri, le “guides à mulets” che con l’aiuto del muli accompagnavano viaggiatori anche illustri, come alcuni membri della Famiglia Reale, alla scoperta dei territori d’alta quota ancora inesplorati.

Testimonianze, fotografie ed oggetti raccontano l’evolversi dell’alpinismo e dell’attività delle guide alpine:
•immagini delle spedizioni del secolo scorso in Alaska, India, Africa, K2 e Polo Nord 86^ latitudine, con Amedeo Luigi di Savoia Duca degli Abruzzi e le Guide Alpine di Courmayeur;
•materiale utilizzato nella missione in cui si arrivò alla massima latitudine mai raggiunta al Polo Nord (la slitta, le calzature imbottite e realizzate appositamente a mano, gli strumenti della nave Stella Polaris, vari capi d’abbigliamento e la giacca indossata dal Duca degli Abruzzi);
•oggetti a ricordo dell’Africa appartenenti alle popolazioni del luogo;
•la storia dei bivacchi ed il loro utilizzo, con l’esposizione del bivacco del Freboudze, installato nel 1925;
•la raccolta dei libretti delle Guide Alpine di Courmayeur con le testimonianze dei clienti ed i libri di vetta;
•testimonianze della nascita della disciplina dello sci alpinismo ed esposizione di materiale di Toni Gobbi, che ne fu l’iniziatore;
•l’imbragatura inventata dalla guida Arturo Ottoz;
•l’angolo del Soccorso Alpino con l’equipaggiamento dalle origini ai giorni nostri;
•la parete con piccozze, scarponi e ramponi con il loro percorso storico.

N.B.: queste informazioni non sono direttamente collegate al percorso Cammino Balteo ma contribuiscono all'offerta turistica complessiva della regione Valle d'Aosta.