• Festa patronale di San Giovanni

    Feste tradizionali e processioni

Festa patronale di San Giovanni

Località: Gressoney-Saint-Jean

23 giugno 2023 - 24 giugno 2023

Contatti

I festeggiamenti cominciano la sera del 23 giugno, con i fuochi di San Giovanni (Saint-Jean o Sankt Johanz): tutte le frazioni accendono, a una a una, fuochi molto grandi, che vengono completamente bruciati. Gli abitanti dei vari villaggi festeggiano poi con brindisi e “spisie” (tipici spuntini) aspettando il giorno seguente, giorno del Patrono.

La festa comincia con la celebrazione della Santa Messa e continua con la processione solenne: numerose donne sfilano in costume tradizionale Walser, i ragazzi sostengono una portantina sulla quale c’è una testa a rappresentare quella decapitata di San Giovanni, i coscritti (i ragazzi che raggiungono la maggiore età) portano la statua ed un uomo robusto la “grande croce”. Viene poi impartita una benedizione particolare ai bambini, ancora oggi molto sentita.

Partecipazione libera

23 giugno

  • Ore 21:00 tradizionali falò nelle diverse frazioni del paese.

24 giugno

  • Ore 10:30 Celebrazione della Santa Messa.
  • Durante la Solenne Messa tradizionale offerta degli agnelli e Processione in costume per le vie del centro storico.
  • Dopo la Messa viene impartita a tutti i bambini la particolare Benedizione di San Giovanni.
  • Al termine delle funzioni il Gruppo Folkloristico Gressoney “Trachtengruppe” si esibirà nella Obre Platz del centro storico.
  • La festa proseguirà con pranzo, musica e balli nel padiglione della Bierfest in località Weissmatten sempre con la partecipazione del Gruppo Folkloristico di Gressoney.

Vedi anche

Eventi enogastronomici
Boccali di birra

Bierfest - Festa della birra

Gressoney-Saint-Jean

La Bierfest di Gressoney-Saint-Jean è pronta a tornare per quattro giorni dedicati alla famosa Kühbacher Bier, prodotta nella birreria del Barone Beck Peccoz, gressonaro emigrato molti anni or sono nell’omonima cittadina di Kühbach, in Germania. La festa …

N.B.: queste informazioni non sono direttamente collegate al percorso Cammino Balteo ma contribuiscono all'offerta turistica complessiva della regione Valle d'Aosta.